blog

Gruppi storici a Medievalia 2016

Grande attesa per gli spettacoli storici nella kermesse di Medievalia. Diverse conferme e strepitose novità. Immancabili Gli Sbandieratori della città di Firenze che per l’occasione aggiungeranno alla loro formazione un elemento di Faicchio, ad aprire le file tra le evoluzioni delle bandiere saranno, per la prima volta, un gruppo di piccoli sbandieratori. Difficile rinunciare al genere Pop-medieval proposto dalla Compagnia La Giostra di Catania. Un mix di danze, cunti e canti che hanno emozionato gli spettatori coinvolgendoli nelle loro danze nei Giardini del Duca. Le rocambolesche picchiati delle Poiane, la velocità dei Falchi e gli occhi magnetici dei rapaci notturni incanteranno ancora un a volta il pubblico di Medievalia grazie alla maestria dei Falconieri del Re da Siena. La partecipazione tutta nostrana del Gruppo storico Arcieri del Titerno, fondato nel 2015 dalla stessa Pro Loco, rievocherà quello che era un arte di difesa per le Corti Medievali attraverso il Palio degli Arcieri. I giochi del fuoco con i loro colori caldi hanno sempre destato forte attrazione e grandi emozioni nell’animo di chi lo vede. Il gruppo Diavoli Rossi da Chieti, in fervida attesa, si esibirà nei tre giorni con acrobazie, pirogiocolerie, lancio di coltelli e fachirismo. La strepitosa novità, tanto attesa e richiesta, è la Cavalleria Medievale. I Cavalieri del Carosello Storico della città di Cori si sfideranno nel Palio della Quintana cercando di infilare gli anelli appesi al saraceno, ma non solo, gli otto cavalli arricchiranno il corteo sfilando con la contrada assegnatagli. I fantini e i loro cavalli saranno protagonisti del cerimoniale in onore del Duca. Infine il passo spagnolo e l’inchino del Maestoso Destriero  mostrerà la difficile arte dell’addestramento equestre.

Non mancate Medievalia vi aspetta 2,3,4 settembre 2016…

logo cavalieri LogoArcieriNEW

2016-05-09-PHOTO-00000005                        Nuovo logo ritagliatoLogo Jpeg 1888799_1485663401690107_7621246161973499593_o

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *