blog

La storia dell’albo d’oro del Palio delle Contrade [sponsored by]

Benedizione Palio di Faicchio

Per l'undicesima volta, dal 23 al 26 agosto 2018, Faicchio sarà il teatro della sfida tra le 8 contrade partecipanti al Palio. Il 2002 fu il primo anno che una tra le 8 contrade si aggiudicò la vittoria finale delle sfide,  ricevendo in premio la possibilità di veder sventolare per l'intero anno il proprio vessillo sulla torre più alta dell'imponente Castello Ducale che domina Piazza Roma. Ad inaugurare la tradizione, fu la contrada Favicella, comprendente proprio il centro storico di Faicchio, tutt'oggi una delle contrade più sostenute. Lo scorso anno ha sfiorato la vittoria piazzandosi seconda, per cui quella storica vittoria rimane  l'unica. Il 2003 forti dell'esperienza dell'anno di partenza fu la contrada Macchia  ad aggiudicarsi la vittoria, ripetendo l'impresa anche a distanza di 13 anni: infatti, tutt'oggi detiene il Palio di San Giovanni. Gli anni successivi fino al 2008 la contrada Fontanavecchia, imbattibile in giochi come il Tiro alla Fune e il Palio della Botte e fortunata nell'assegnazione di cavalli vincenti, ha fatto registrare la propria egemonia nella vittoria Finale. Solo nel 2006 fu la contrada Marafi ad impadronirsi della vetta più alta del Castello fermando la contrada Fontanavecchia. Nota di merito di quelle prime 7 edizioni va alla contrada Massa che riuscì a piazzarsi sempre sul podio sfiorando la vittoria. (Le classifiche dettagliate fino al 2008 non sono tutt'oggi disponibili).

Per l'ottava edizione si è dovuti attendere il 2014, con l'introduzione del format "Medievalia - Palio delle contrade"; edizione vinta da Casali, contrada che più di tutte attendeva tale traguardo. Nel 2015 grazie alla proposta fornita al Direttivo della Pro Loco, dall'allora Vice-Parroco Don Antonio Parrillo, il Palio è stato dedicato al culto di San Giovanni Battista, patrono di Faicchio, raffigurato dal Drappo con l'immagine del Santo. Drappo che viene custodito dalla contrada prima classificata nel Palio. In quell'anno la contrada Casali ha consegnato alla Duchessa il Santo Drappo, benedetto durante la processione di San Giovanni Battista che si tene, tutt'oggi l'ultima domenica di Agosto. In quell' anno la contrada Fontanavecchia impose ancora la sua forza ottenendo la vittoria e la custodia del Palio per l'intero anno. Nel 2016 Favicella e Cortisano hanno dovuto cedere il passo a Macchia che quest'anno dovrà consegnare il Palio nelle mani della Duchessa.

Consulta l'Albo d'oro.

 

MEDIA PARTNER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *